EX COMPLESSO OSPEDALIERO “G.GUICCIARDINI” VALDOBBIADENE

LAVORI DI RICONVERSIONE EX COMPLESSO OSPEDALIERO “G. GUICCIARDINI” A VALDOBBIADENE, TREVISO

Committente: Edilbasso Group

Anno di realizzazione: 2009


L’appalto a base di gara consiste in:
– lavori di costruzione nuovo Centro Servizi per Anziani non autosufficienti;
– lavori di ristrutturazione Sede Distrettuale e Poliambulatoriale con realizzazione del Corpo di Collegamento.
Le varianti migliorative proposte riguardano principalmente:
1) i serramenti, con l’obiettivo di apportare una migliore prestazione termica delle parti vetrate (finestre e facciate continue);
2) le coibentazioni di pareti, solaio controterra e di copertura con l’obiettivo di apportare una migliore prestazione termica complessiva della nuova R.S.A, del padiglione di vigilanza e del corpo di collegamento che unisce i due edifici.
Si è sviluppata anche una variante specifica assistita da progettazione esecutiva per la realizzazione delle opere edili, impianti, macchinari e collegamenti relativi alle centrali tecnologiche di produzione di energia elettrica da fonti alternative (centrale di cogenerazione).
Le considerevoli dimensioni del manufatto (circa 355 mq) hanno reso opportuno uno studio dell’involucro anche dal punto di vista architettonico, con l’obiettivo di ridurre al minimo l’impatto ambientale dello stesso. Il contesto circostante, infatti, è costituito da un pregevole paesaggio collinare, ricco di vegetazione naturale e caratterizzato dalle tipiche coltivazioni vitivinicole. La scelta dell’uso del rivestimento in pietra per le murature portanti è un esplicito richiamo al sistema costruttivo locale costituito da pietre a spacco, alleggerito dall’inserimento di lamelle in metallo che individuano le forometrie e mascherano le torri evaporative installate in copertura.
Si è cercato, inoltre, di rafforzare lo schermo costituito da nuove alberature, già in parte previsto dal progetto, creando una delimitazione ideale tra la zona tecnica e la zona riservata ai degenti.
Ottimizzazione di alcuni aspetti distributivi del nuovo intervento:
-Ridistribuzione del piano interrato;
-Razionalizzazione degli spazi ad uffici al piano terra;
-Eliminazione della vetrata esterna del portico;
-Sistemazione dell’area verde a Nord;
-Revisione dei locali di degenza ai piani (camere);
-Inserimento locale vuotatoio ai piani;
-Modifica della parete di collegamento tra area pranzo e area socializzazione.
Durante il corso dei lavori deve essere garantito il collegamento funzionale tra i due corpi di fabbrica attualmente esistenti ed operativi. Per mantenere questo collegamento si è ipotizzato di installare un tunnel provvisorio prefabbricato in modo da garantire in fase provvisoria il comfort necessario per utilizzare tale collegamento per gli usi necessari. Allo scopo di garantire gli attuali servizi di ingresso del pubblico e di zona ristoro e bar, si è prevista una struttura prefabbricata provvisoria.E’ stato inoltre studiato nei minimi dettagli il layout delle camere che ha permesso di ottenere una superficie minima interna di mq 22 e un ampliamento del bagno a mq 4,30.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi